Diario di viaggio 7: Hokkaido e Fukuoka 2015

Il settimo viaggio in Giappone targato AnimeClick.it, svoltosi per la prima volta in un periodo invernale è senza'altro un qualcosa che ci rende davvero orgogliosi di organizzare questo tipo di esperienza. Alla scoperta di una terra misteriosa in un periodo poco adatto per fare turismo ci ha regalato dei momenti eccezionali e irripetibili dove il Giappone ci si è presentato con tutte le sue sfaccettature e contraddizioni.

Ma andiamo con ordine:


01 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

4-5 Febbraio
Si parte un po' da tutta Italia con scalo a Monaco di Baviera dove il gruppo si riuscinisce per partire alla volta di Tokyo. Ad aspettarci a Tokyo per portaci a Sapporo c'è nientemeno che l'aereo dei Pokemon dove qualcuno di noi riesce anche a guadagnarsi qualche gadget. Purtroppo prima o poi doveva succedere, e a qualcuno tocca l'onere di essere il primo partecipante di un viaggio AnimeClick a cui non arrivano i bagagli (rimasti a Napoli per qualche oscuro motivo). Arriverano il giorno successivo direttamente in albergo. Giunti in serata a Sapporo, abbiamo giusto il tempo di cominciare l'assaggio delle specialità locali prima di recarsi finalmente in albergo per una notte di riposo dopo un viaggio estenuante.


02 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

6 Febbraio
Il primo giorno a Sapporo è freddo, ma non più freddo di una normale giornata invernale in Italia. Ci dirigiamo verso lo Tsu-dome e visitiamo il museo della birra, dove probabilmente sono proprio gli assaggi di birra la cosa di maggiore interesse. Accanto al museo c'è il Sapporo Beer Garden, un grandissimo ristorante dove si può mangiare il sontuoso Jingisukan a base di carne che ovviamente mangiamo a volontà.

03 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015
Prima di andare ad assistere al festival serale delle lanterne di Otaru, c'è tempo per un primo sopralluogo a Ōdōri Kōen, centro dello yuki matsuri. Le sculture principali sono già in piedi e tra tutte una gigantesca installazione di Star Wars campeggia all'inizio del parco. Ci si tornerà comunque il giorno successivo per un'esplorazione più completa.

04 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015
Si parte quindi alla volta di Otaru dove il festival delle lanterne è piccolino, ma estremamente suggestivo. In serata purtroppo registriamo un brutto fatto: alle 20:10 veniamo cacciati da un ristorante con la scusa che è chiuso (clienti giapponesi dopo di noi vengono fatti accomodare).

05 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

7 Febbraio
Il giorno successivo sono in molti ad optare per la sveglia all'alba e il mercato del pesce di Sapporo. È qui che possiamo gustare un'abbondante colazione a base di sushi, granchio e frutti di mare. Magari non adatto se avete lo stomaco delicato, ma esperienza che vale la pena di essere vissuta.

06 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015
Si decide quindi tutti assieme per un giro a Susukino, dove sono concentrate varie sculture di ghiaccio e di lì al Nakajima Koen dove molti giapponesi stanno anche sciando.
Ma per molti appassionati l'occasione della vita si presenta poco dopo: c'è il concerto live di Hatsune Miku! E ci sono ancora biglietti disponibili! Non abbiamo foto o video del concerto, era severamente proibito farne, ma possiamo dirlo: AnimeClick c'era!

07 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015
www.youtube.com/watch?v=GOano9x9cBY

In serata si torna ancora a Ōdōri Kōen per il festival di cui potete trovare molte foto nella gallery del sito.

08 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

8 Febbraio
L'ultimo giorno a Sapporo è libero e il gruppo si divide. La giornata è di pioggia e la temperatura non è bassa. Purtroppo questo fa sì che le statue comincino a sciogliersi rovinando un po' il festival. Una parte del gruppo rimane a Sapporo dove visita, presso il Maruyama Koen, il tempio più importante della città, per poi fare tappa obbligata al Mandarake. Un'altra parte si reca a Jozankei dove trascorre una giornata di totale relax alle onsen.

09 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

9 Febbraio
Si parte per Noboribetsu! Finalmente assaggiamo un po' del vero inverno dell'Hokkaido. La temperatura è di -16°, ma siamo tutti ben attrezzati. Arrivati in paese ci rifocilliamo assaggiando la specialità locale: stufato d'orso!
Poi si decide di esplorare il jigokudani, la valle dell'inferno con i suoi laghi e i suoi geiser. Lo spettacolo offerto dalla natura è mozzafiato e la neve contribuisce a rendere l'atmosfera davvero "magica".

www.youtube.com/watch?v=S0HNOyjkJdo

A fine gita tutti in ryokan. Uno splendido ryokan resort a 5 stelle con onsen e SPA incluse. Un grandissimo rotenburo permette di starsene a mollo nell'acqua calda sotto la nevicata e quasi tutto il gruppo ne approfitta.
La sera ci viene servita una buonissima "cena tipica" a base di sushi, granchio reale, sukiyaki e varie specialità locali. Serviti e riveriti come pascià continuiamo la serata con onsen, onsen e ancora onsen... (qualcuno tenterà anche di entrare nelle onsen femminili, ma questo lo racconteremo su AnimeClick.xxx, le storie segrete e piccanti del sito!)

10 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

10 Febbraio
La giornata è tutta dedicata al trasferimento. Dobbiamo tagliare il Giappone da parte a parte e farci 1400 km in aereo. Arrivati a Fukuoka avvertiamo subito la differente atmosfera: la gente è più allegra e accogliente. Qualcuno esclama "questo è il vero giappone!", ma in fondo non è vero: il Giappone è il Giappone con le sue mille sfaccettature e contraddizioni. Il centro commerciale di Canal City e il Ramen Stadium sono i luoghi in cui trascorriamo la serata.

11 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

11 Febbraio
Tutti in gita! Grazie ad un pullman affittato dagli amici del centro di cultura italiana di Fukuoka si va in giro per il Kyūshū. Si parte da Sasaguri dove visitiamo il tempio Nanzoin e la gigantesca statua del Buddha dormiente. Un tempio poco conosciuto e spesso non segnato sulle guide turistiche, ma una scoperta davvero unica chicca esclusiva dei viaggi AnimeClick.

12 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

A pranzo ci si ferma a mangiare un pranzo totalmente a base di Tofu veramente particolare. Nel pomeriggio ci si dirige a Dazaifu dove si visita prima il tempio Kamado fuori città, un tempio specifico dove si prega per l'amore, e quindi nella cittadina stessa, già toccata in viaggi precedenti, dove possiamo partecipare ad una speciale cerimonia del té organizzata per il nostro gruppo.

13 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

Dopo aver trascorso del tempo libero a Dazaifu si torna a Fukuoka dove abbiamo prenotato un karaoke. Si canta e si balla assieme ai giapponesi e qualcuno del gruppo riuscirà anche a terminare la serata accompagnato: il fascino italico colpisce ancora.

14 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

12 Febbraio
Il giorno è libero per Fukuoka, il gruppetto si sparpaglia ancora, ma rimane per la maggior parte in città dove visita templi come l'Atago jinja o musei locali. La serata è in un enorme ristorante di pesce chiamato Za Uo dove è anche possibile pescarsi da soli il proprio pesce. Qualcuno del gruppo tenta l'impresa e viene documentato, la serata trascorre ancora in allegria con gli amici giapponesi.

15 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

13 Febbraio
Anche questo giorno è libero. Una parte di noi decide di fare una gita ad Arita, città famosa per le ceramiche. Musei e vari negozi sono sparsi lungo la città e decidiamo di affittare delle bicilette con le quali invadiamo la piccola cittadina (ovviamente contromano). A pochi km da Arita c'è Takeo-onsen, ennesima località termale. Giusto il tempo di gustarsi un Takeo-burger, specialità del luogo, e farsi la foto con il proprietario del chiosco, stupito di vedere tanti stranieri da queste parti e subito andiamo a buttarci nelle calde acque degli stabilimenti termali. In serata ancora una festa italo-giapponese presso un ristorante italiano. Anche in questo caso trascorriamo bei momenti e riusciamo a socializzare con la comunità locale.

16 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

14 Febbraio
L'ultimo giorno del viaggio è ancora gita insieme al centro italiano. Si va a Kokura presso il Museo internazionale del manga, dove ci viene impartita una lezione ad hoc. Tutto il gruppo partecipa alla lezione e scopre così il lavoro degli assistenti: come inchiostrare, completare le tavole, mettere i retini. Alla fine ci viene anche dato un diploma, un'esperienza incredibile e che davvero ci rende orgogliosi di organizzare questi viaggi.

17 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

Ma un viaggio estremo come questo non può che concludersi con l'esperienza più estrema di tutte: un pranzo a base del temutissimo fugu (o pesce palla)! Per chi non lo conoscesse si tratta di un pesce velenosissimo (il cui consumo in Italia è proibito dalla legge) la cui preparazione è molto difficoltosa e affidata solo a cuochi con una particolare licenza. Siamo a Shimonoseki, chiamata "la capitale del pesce palla", ma temerari come non mai, ci facciamo una bella scorpacciata di Fugu-sashimi (pesce palla crudo), Fugu Kara-age (pesce palla fritto) e Kawara soba (una particolare soba servita su una tegola).

18 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

Sopravvissuti anche a questa prova, la giornata continua con la visita dei templi più importanti di Shimonoseki: Akama-jinja e Kouzan-ji. Si rientra quindi in serata a Fukuoka in tempo per gli ultimissimi acquisti e un ultimo giro serale.

19 viaggio giappone con animeclick hokkaido fukuoka 2015

15 Febbraio
Per la maggior parte del gruppo è il giorno del rientro a casa, anche se 4 persone continueranno in direzione di Osaka e di Tokyo. Tre voli con scali a Tokyo e a Monaco ci riportano da Fukuoka alle rispettive città. Anche per me che ormai ho superato le due cifre come numero di viaggi in Giappone, ancora una volta un pezzo di cuore rimane qui.

Considerazioni:

  • Il freddo: Il temuto freddo polare di Sapporo non si è visto, i temuti problemi con i mezzi trasporto nemmeno. Ci è stato detto che si è trattato di un inverno strano, molto freddo all'inizio, ma poi particolarmente mite. A Sapporo la temperatura arrivava allo zero nelle ore serali, ma mai più fredda. L'ultimo giorno la pioggia e la temperatura troppo elevata hanno anche compromesso le sculture di neve e di ghiaccio. Quelle più grandi e sponsorizzate avevano squadre di operai che le riparavano man mano, molte altre purtroppo si sono rovinate troppo presto.
  • Le persone: Difficile, l'Hokkaido è davvero difficile. Lo è in particolare se non si parla giapponese, lo è perché non abituato ad avere stranieri e quindi molto chiuso. Ci hanno cacciato da ristoranti e autobus e in generale sono stati poco inclini o comunque non in grado di aiutarci quando avevamo delle richieste. Proprio l'opposto del Kyūshū dove forse per l'estrema vicinanza con la Corea, la gente è più amichevole e accogliente e maggiormente disponibile al contatto con gli stranieri.
  • Il cibo: Se gastronomicamente il Kyūshū era al primo posto della mia classifica personale, direi che l'Hokkaido può giocarsela quantomeno alla pari se non su un gradino superiore (anche se il Tonkatsu Ramen di Fukuoka rimane imbattibile per me). Dalla carne di cervo in zuppa di curry, al Jingisukan, al Granchio Reale, allo Stufato d'Orso: abbiamo assaggiato di tutto e mangiato sempre bene ovunque siamo andati.
  • Lo yuki matsuri: Sontuoso e spettacolare non ha deluso le nostre aspettative. È invece la città di Sapporo che magari manca di attrattive al di fuori del festival, ma direi che questo evento, una volta nella vita andava visto. E poi, quando vi ricapita di assistere a un live di Hatsune Miku?
  • Il pesce palla: Buono e particolare. Non saprei attribuirgli una qualche somiglianza con altri piatti, ma ha sicuramente soddisfatto il mio palato. Non lo starei però a mangiare sempre, non credo possa rientrare tra i miei piatti preferiti. Bella esperienza, magari si può ripetere se capitasse l'occasione ma non andrei a cercarla. Il mio top in questo campo rimane la kobe beef del viaggio estivo.
  • Le esperienze: sempre più incredibili. Mi sembra ieri che mi affacciavo timidamente a questo paese, oggi mi rendo conto di essere in grado di girare fuori dalle rotte turistiche, andare alle terme, girarmi i paesini in bicicletta. E poi esperienze come la partecipazione ad una lezione di manga, la cerimonia del té, la cena tipica (ormai sono alla terza in verità), le specialità culinarie più particolari. E poi i posti stupendi come lo è stato Noboribetsu. Ebbene sì, dopo 10 volte il Giappone continua sempre a stupirmi e a conquistarmi, non potrò mai stancarmi di andarci e più appagante di questo c'è solo il poter condividere il tutto con persone che hanno le tue stesse passioni. Grande viaggio e grande gruppo, di certo in futuro andremo ancora a cercare di organizzare qualcosa di così estremo, magari per il momiji 2016?

 

Francesco P.