Spiriti sotto al Pavimento: Gli Yokai

 

Ed eccoci tornati con la rubrica di "Spiriti sotto al pavimento", come avevo detto lo scorso episodio, abbiamo chiuso l'arco riguardante le divinità più famose ed importanti della cultura nipponica, infatti da questo episodio inizieremo a parlare degli Yokai. Spesso abbiamo sentito questa parola, ma chi e che cosa sono gli Yokai? Scopriamolo insieme...

Spiriti sotto al pavimento: rubrica di folklore nipponico - Ep. 6

Gli Yokai sono creature soprannaturali appartenenti alla mitologia e alla cultura giapponese; il termine è molto generico e può anche arrivare a includere virtualmente tutti i mostri e gli esseri soprannaturali, perfino creature della mitologia occidentale. Spesso sono dotati di poteri e quasi sempre sono considerati pericolosi per l'uomo poiché agiscono in modo oscuro. Ci sono varie categorie e moltissimi Yokai, a far parte di alcune delle tipologie più importanti troviamo il malvagio Oni, le ingannatrici Kitsune, capaci anche di accoppiarsi con gli umani generando gli Han'Yō e la signora della neve Yuki Onna.

Spiriti sotto al pavimento: rubrica di folklore nipponico - Ep. 6

Alcuni di loro vivono in terre isolate e selvagge, altri a stretto contatto con l'uomo poiché sono attratti dal calore delle case o dai fuochi, questo perché generalmente gli Yokai sono associati al fuoco, alla direzione nord-est e all'estate, stagione nella quale il mondo degli spiriti è più vicino a quello degli umani. Ci sono poi altre categorie di Yokai che riguardano l'aspetto e le sembianze: ci sono Yokai animali, che quindi si pensa siano mutaforma e che possano arrivare ad avere sembianze umane per poi fare scherzi o infastidire le persone; ci sono Yokai umanoidi, ovvero umani trasformati esteticamente in modo grottesco a causa di uno stato emotivo; infine ci sono Yokai oggetti detti tsukumogami, oggetti di uso comune che prendono vita dopo cento anni (il più famoso è il Karakasa, generalmente rappresentato come un parasole con un occhio solo e un piede calzato in un sandalo al posto del manico).

Spero di aver acceso in voi qualche curiosità in più riguardo a questo vastissimo mondo, se così fosse allora possiamo rivederci qui tra due settimane per parlare e raccontare qualcosa di più su determinati Yokai, andando a prenderli singolarmente e vedendo che cos'hanno di bello da raccontarci. A presto, e mi raccomando, guardatevi le spalle!

Fonte Consultata: Wikipedia

Articolo originale: LINK