Spiriti sotto al Pavimento: Kage Onna

 

Scommetto che almeno uno di voi ha paura del buio! Ma effettivamente cos'è la paura del buio? Forse, è la paura di non vedere quello che accade intorno a noi, di non riuscire a vedere se abbiamo qualcuno di fianco o qualche creatura che ci osserva. Beh, se già avete questo tipo di paura, lo Yokai di cui andremo a parlare oggi potrebbe incutervi un po' di timore. Oggi parleremo di Kage Onna!  

Kage Onna significa "donna ombra" ed è uno Yokai che si può trovare in case infestate, edifici abbandonati o luoghi fatiscenti. Queste sono ombre di donne che si possono avvistare a tarda notte, specialmente quando la Luna è molto luminosa. Il bagliore emesso dalla Luna infatti, crea delle ombre che vengono proiettate su porte o finestre di carta, presenti nelle case tradizionali giapponesi. Spesso queste proiezioni assumono la forma di una giovane donna, anche se a volte possono apparire anche come una vecchia megera con una campana appesa al collo.

Le Kage Onna sono particolari, poiché non emettono alcun tipo di suono, né tantomeno interagiscono con gli abitanti della casa, l'unica cosa che potrebbe accadervi sarebbe quella di prendere un bello spavento, data la sua inquietante figura. La tradizione vuole che l'avvistamento di una Kage Onna sia presagio del fatto che quell'abitazione è probabilmente infestata o che a breve sarà infestata da altri Yokai.  

Immaginate di essere nel letto e di vedere attraverso la luce bianca della Luna, un'ombra femminile che viene proiettata sulla porta del balcone. A quel punto (dopo un bello spavento) accendete la luce e niente, non c'è nessuno. Vi alzate, intimoriti, e aprite la porta, ma anche lì, nulla... solo il silenzio della notte.

 

Le origini sono abbastanza ovvie, poiché spesso la Luna gioca brutti scherzi, facendoci vedere cose che non sono altro che macchinazioni della nostra mente. Ricordatevi solo che a volte però, potrebbe anche essere che non sia l'immaginazione a farci vedere cose nella notte, ma potrebbe davvero essere una Kage Onna!  

Fonte Consultata: Yokai.com  
 
Articolo originale: LINK