Orange: scopriamo i luoghi reali in cui è ambientato l'anime!

 

Dopo aver esaminato Flying Witch, eccoci ad un nuovo appuntamento che mette a confronto i luoghi descritti in un anime con la loro controparte reale. Questa volta tocca ad Orange, ambientato a Matsumoto.  

Orange è l'adattamento dell'omonimo manga (edito in Italia da Flashbook Edizioni) di Ichigo Takano (Dreamin' Sun) che ha cominciato a lavorare su questo shoujo nel 2012 per la rivista Bessatsu Margaret (Betsuma) di Shueisha. Dal 2013 l'opera è stata poi spostata sul seinen magazine Monthly Action di Futabasha sul quale è terminata lo scorso 25 agosto. Della trasposizione in anime si è occupato Hiroshi Hamasaki (Steins;Gate, Terra Formars) presso gli studi TMS Entertainment e Telecom Animation Film, con la sceneggiatura di Yuuko Kakihara (Chihayafuru 2) e il character design di Nobuteru Yuki (Escaflowne, Sakamichi no Apollon).  

La trama racconta la storia di Naho Takamiya che nella primavera dei suoi 16 anni, riceve una lettera dalla se stessa di 10 anni nel futuro. All'inizio Naho pensa che si tratti di uno scherzo, ma cambia idea quando gli avvenimenti che vengono descritti nella lettera accadono veramente, tra cui il trasferimento di un nuovo studente Kakeru Naruse. La lettera finisce con la preghiera, della Naho del futuro alla Naho del passato, di prendersi cura di Kakeru, perché - con suo grande rimorso - nel futuro lui non ci sarà più..  

Nonostante questo lato fantastico, con una lettera che arriva niente meno che dal futuro, la storia si svolge in un normale liceo di una classica città giapponese. A fare da sfondo in questo caso è Matsumoto, situata nella prefettura di Nagano. La città ha una popolazione di circa 240.000 persone e si trova nel centro dell'isola principale del Giappone, Honshu, a nord ovest di Tokyo. La città è circondata da montagne, in particolare dalle Alpi giapponesi a ovest e dall'altopiano Utsukushigahara a est: questo la rende una destinazione popolare per gli escursionisti e gli alpinisti. La città ospita inoltre uno dei più antichi castelli in Giappone e l'ex scuola Kaichi, una delle prime scuole del paese. Già nel primo episodio, sono molti i luoghi che si possono ritrovare nell'anime. Ad esempio, dove è stata sepolta la capsula del tempo:  

Ma anche il ponte su cui i nostri protagonisti fanno uno spuntino:  

E ancora il parco Agatanomori, in cui Naho e company passano il pomeriggio:  

Ma anche le strade che fanno da sfondo ai saluti al tramonto sono davvero ben riprodotte!  

 

Vi lascio con una piccola galleria, per continuare coi confronti.

 

Articolo originale: Animeclick.it