I matsuri estivi in Giappone da non perdere

 

 

 

I matsuri estivi in Giappone da non perdere

 

Nonostante il caldo torrido e afoso, l'estate è comunque un bel periodo per visitare il Giappone, perché le cose da fare non mancano di certo! Di seguito vi elenco alcuni eventi estivi a Tokyo da non perdere:


1. Festival dei fuochi d'artificio (luglio e agosto)

hanabi

Apprezzati dai giapponesi di tutte le età, questi matsuri si tengono molto frequentemente d'estate, non solo a Tokyo, ma anche in giro nel resto del Giappone. Solo a Tokyo ce ne sono parecchi tra cui scegliere: i due principali sono il Sumidagawa Fireworks Festival e il Tokyo Bay Fireworks Festival, ma se non amate gli eventi affollati (e questi due sono molto affollati!!), possono andare bene anche dei festival minori. Potreste pensare: "Anche in Italia abbiamo i fuochi d'artificio, cosa c'è di così speciale?" Be', il fatto è che molti di questi festival non si limitano a dei semplici fuochi artificiali, in quanto lo spettacolo visivo è accompagnato da splendide musiche che sono sincronizzate perfettamente con i fuochi, cosa che rende l'intero spettacolo molto più emozionante! Non solo, in Giappone questi festival sono anche visti come un'opportunità per fare un picnic notturno; sono molti infatti i giapponesi che stendono dei teli per terra molte ore prima, non solo per tenere liberi dei posti, ma anche per adagiarsi ed ammirare meglio lo spettacolo gustandosi un bel bento. Per concludere, se doveste andare a uno di questi festival, non possiamo che consigliarvi di indossare un tipico yukata - il leggero kimono estivo - per rendere l'esperienza ancora più memorabile!


2. Festival della danza (luglio e agosto)

festival danza

Cosa c'è di meglio che celebrare l'estate se non partecipando a un festival della danza? Proprio come i festival dei fuochi d'artificio, in Giappone ce ne sono parecchi. In verità non tutti sono dedicati alle danze tradizionali prettamente giapponesi, alcuni di questi infatti hanno danze occidentali o asiatiche, che sia l'effetto della globalizzazione? Molto di questi matsuri sono dei veri e propri contest in cui un sacco di squadre di danzatori provenienti a volte da tutto il Giappone si sfidano in danze e scenografie, per questo c'è anche molta partecipazione di pubblico, a volte molto infervorato nel tifare il gruppo di danzatori preferito. Ma vediamo insieme alcuni dei festival più importanti:

18-19 luglio: nel weeekend di metà luglio si tiene l'Ikebukuro Hula Festival a Ikebukuro, Tokyo, dove è possibile vedere numerosi gruppi di danzatori in diverse aree del quartiere: vicino all'uscita Ovest della stazione, nel centro commerciale Sunshine City e anche a Ikebukuro Central Park. Inoltre vengono anche organizzati dei workshop per tutti coloro che vogliano imparare la celebre danza hawaiana.

25 luglio: l'ultimo sabato di luglio, da mezzogiorno alle 20:00 si tiene l'Eisa Matsuri nei pressi delle uscite est e ovest della stazione di Shinjuku, Tokyo. Durante questo festival gruppi di danzatori ballano le danze tradizionali di Okinawa al ritmo del taiko, il tipico tamburo tradizionale giapponese.

29-30 luglio: alla fine di luglio se vi trovate a Tokyo nei pressi di Harajuku e Omotesando, potrete ammirare l'Harajuku Omotesando Genki Matsuri Super Yosakoi, un festival sulla danza tradizionale yosakoi (sulla quale hanno anche basato l'anime Hanayamata) caratterizzata dall'uso dei clapper.

29-30 luglio: Nello stesso weekend, sempre a Tokyo si tiene il Koenji Awa Odori, nel quartiere di Koenji appunto, a poche fermate di metro da Shinjuku sulla Chuo Line, dalle 17:00 alle 20:00.

29 agosto: ad Asakusa, Tokyo, nonostante si sia molto distanti dal Brasile, dalle 13:00 alle 18:00 oltre mezzo milione di visitatori viene attratto dall'Asakusa Samba Festival. La parata parte solitamente da Tawaramachi Station o Asakusa Station fino ad arrivare al Tempio Sensoji. Il successo di questo festival in stile brasiliano è probabile che sia dovuto al fatto che in Brasile esiste la più grande comunità al mondo di giapponesi (emigrati lì tra il 1868 e il 1912), ben 1 milione e mezzo di persone; il risultato è che ci sono molti inaspettati legami culturali tra le due nazioni.


3. Ueno Summer Festival (11 luglio - 9 agosto)

ueno summer festival

Questo sì che è un festival lungo! Situato nell'Ueno Park, nell'omonimo quartiere di Ueno, Tokyo, l'Ueno Summer Festival offre ogni giorno qualcosa di diverso, per tutta la sua durata. La pagina web ufficiale purtroppo non elenca ogni singolo dettaglio, ma forse "l'elemento sorpresa" si può considerare come parte del divertimento, no? Non solo, ogni anno c'è qualcosa di diverso, quindi si può partecipare all'evento ogni volta senza mai il rischio di annoiarsi. Negli anni precedenti per esempio ci sono stati alcuni eventi speciali, per esempio il toro nagashi, una ceremonia dove numerose lanterne di carta vengono fatte galleggiare nello stagno di Shinobazu; un festival di sculture di ghiaccio (d'estate?! sicuramente inaspettato!); alcuni mini concerti; un mercatino all'aperto; e altro ancora. Il picco del festival è la parata che si tiene il 18 agosto lungo la Chuo Dori a cui partecipano varie bande di musicanti e danzatori.


4. Fukagawa Hachiman Festival (16 agosto)

fukagawa hachiman festival

Il Fukagawa Hachiman Festival si tiene solo una volta ogni 3 anni, quindi se siete a Tokyo in quel periodo non lasciatevelo sfuggire, se no dovrete aspettare fino al 2018 per avere l'occasione di poter partecipare. Questo festival risale al 1642, quando Tokyo si chiamava ancora Edo, ed è considerato uno dei tre più importanti festival della città (gli altri due sono il Sanno Matsuri di Akasaka e il Kanda Matsuri). Si svolge al Tomioka Hachimangu, un santuario nei pressi della stazione di Monzen-Nakacho; lo potremmo definire un festival molto "bagnato", infatti mentre una processione porta un mikoshi (piccolo santuario trasportabile) in giro per le strade, tutto il pubblico bombarda la processione con secchiate d'acqua. Simbolicamente l'acqua serve a purificare il santuario e chi lo sta trasportando ma, a parte quello, è anche un metodo molto efficace per rinfrescarli! Nei tre giorni precedenti (13-15 agosto) ci sono anche altre piccole processioni che precedono quella del 16, che però rimane la principale nonché quella più spettacolare.


5. Bon Odori festival (agosto)

bon odori matsuri tokyo

Il Bon Odori, detto anche Bon Dance, è una danza tradizionale giapponese che viene praticata durante l'Obon, la festa giapponese dei morti di metà agosto. Il significato della danza è quello di dare il benvenuto agli spiriti dei morti che visitano il regno dei vivi appunto durante l'Obon. Il tipo di danza e di musica può variare molto da regione a regione, ma solitamente il Bon Odori è una danza in cerchio attorno ad una struttura a forma di torre detta yagura. A Tokyo vengono fatti dei Bon Odori Festival in diversi quartieri della città:

1 agosto: Ryogoku Bon Odori Matsuri

1-2 agosto: Kichijoji Bon OdoriMatsuri

4-5 agosto: Ikegami Honmonji, un festival particolarmente grande vicino alla stazione Ikegami;

4-7 agosto: Tsukiji Honganji Matsuri, con una performance di batteristi giapponesi al tempio Tsukiji Honganji del quartiere Tsukiji, vicino al famoso mercato del pesce;

15 agosto: Asakusa Toro Nagashi, probabilmente il Bon Odori Matsuri più importante, si tiene al Sumida Park di Asakusa, Tokyo, dove centinaia di lanterne di carta vengono lasciate scivolare lungo il fiume Sumida. Il rito delle lanterne sul fiume dovrebbe essere semplicemente un omaggio per i defunti, ma durante l'Asakusa Toro Nagashi i partecipanti sono anche incoraggiati ad esprimere un desiderio nel momento in cui adagiano la propria lanterna sul fiume;

21-22 agosto: Oedo Bon Odori Matsuri, ad Hamacho Park, nel quartiere di Nihonbashi, Tokyo;

21-23 agosto: Roppongi Bon Odori Matsuri, a Roppongi Hills.

 

A quali di questi vi piacerebbe partecipare?


Emiliano T.


Fonti consultate:
tokyocheap.com
fieldtripplus.com